"NATURE ALWAYS WEARS THE COLORS 

OF THE SPIRIT."

RALPH WALDO EMERSON

IN FRIULI VENEZIA GIULIA CI SONO DUE PARCHI NAZIONALI IN MONTAGNA E VARIE RISERVE NATURALI SPARSE PER LE PROVINCE.  

QUI TROVATE UNA PANORAMICA DEI PIU' CONOSCIUTI.  

PARCO NATURALE  DELLE DOLOMITI FRIULANE - PROVINCIA DI UDINE E DI PORDENONE

Il Parco è situato sulle catene montuose racchiuse tra i corsi dei fiumi Tagliamento e Piave, sovrastanti la pianura friulana occidentale. Comprende 36.950 ettari fra i più belli dell'intera regione. Le vette dolomitiche, patrimonio dell'UNESCO, e gli splendidi scenari naturalistici rendono questa zona un vero e proprio paradiso per l'escursionismo, il trekking e l'alpinismo.

L'assenza di strade asfaltate e di centri abitati garantisce al Parco un altissimo grado di wilderness. È facile incontrare, sul tuo cammino, gruppi di caprioli, camosci e cervi, vedere galli forcelli e galli cedroni fuggire al tuo passaggio o osservare giovani marmotte rincorrersi.

Sorprendenti sono le impronte fossili di dinosauro che si possono osservare presso Casavento; per vedere invece il curioso fenomeno erosivo dei libri di S. Daniele sul M. Borgà bisogna salire a quota 2200 metri.

Il Parco naturale regionale delle Prealpi Giulie è stato istituito nel 1996 e si estende su poco meno di 100 km². La specificità della zona è determinata dal contatto di tre aree biogeografiche diverse, mediterranea, il lirica ed alpina, che concorrono a determinare una straordinaria biodiversità. Queste aree sono diventate un Parco in virtù del loro grande interesse non solo geologico, naturalistico e paesaggistico, ma anche storico - culturale, in quanto racchiudono caratteri peculiari difficilmente rinvenibili altrove.

Numerosi sentieri cavalcano i monti dell'area protetta: d'estate è possibile gustare appieno il fascino della montagna e le variopinte fioriture, mentre nella stagione invernale, è divertente percorrere con le cjaspe o gli sci ai piedi gli itinerari innevati, alla scoperta delle tracce lasciate sulla neve dagli animali selvatici.

Nei pressi del  Centro informativo di Pian dei Ciclamini a Lusevera, si trova il Sentiero per Tutti : un percorso che si sviluppa su circa 600 metri ed è dotato di batti ruota, fune guida e pendenze contenute che lo rendono percorribile anche  alle sedia a rotelle. Sono presenti anche installazioni didattiche opportunamente studiate e fruibili dai non vedenti che forniscono informazioni sull'area del Parco.

 

PARCO NATURALE DELLE PREALPI GIULIE - PROVINCIA DI UDINE
RISERVA NATURALE VAL ROSANDRA - A DUE PASSI DA TRIESTE

La Riserva ricopre una superficie di circa 746 ettari e racchiude una valle fortemente incisa dal torrente Rosandra, che, essendo un'area di contatto tra il territorio alpino e il mare, ospita numerose specie animali, alcune centro europee ed altre tipiche dell'ecosistema mediterraneo. È un territorio di straordinario interesse per gli anfibi e i rettili e per l'avifauna che vive e nidifica nelle zone boscose.

I due versanti della valle presentano caratteri geologicamente molto differenti: sul versante a nord est, soleggiato e caratterizzato da pareti verticali in flysch, predomina un clima caldo e mite; mentre sull'opposto versante a sud ovest, in ombra ed esposto al vento, con grandi ghiaioni, prevale un clima freddo. L'area rappresenta una via preferenziale per la discesa della Bora dall'entroterra alla zona costiera.

Numerosi itinerari guidano gli escursionisti alla scoperta di grotte con antiche iscrizioni, di resti di antichi castelli e castellieri, costeggiando i ruscelli e i punti panoramici da dove si gode di una straordinaria vista sul golfo di Trieste.
Degni di nota sono anche la cascata alta 36 metri del fiume Rosandra, i resti dell'acquedotto romano, e una ex-ferrovia, il cui tracciato ferroviario è stato attualmente trasformato in una pista ciclopedonale.

RISERVA NATURALE VALLE CAVANATA -  A DUE PASSI DA GRADO. UN PARADISO PER IL "BIRDWATCHING"

La Riserva naturale della Valle Cavanata, situata nella porzione più orientale della laguna di Grado, è raggiungibile dalla cittadina attraverso scenografiche piste ciclabili.

Quest'area di valore internazionale, utilizzata in passato come valle da pesca, è un vero e proprio paradiso per il birdwatching: tra barene, boschi igrofili e spiagge vivono numerose specie di uccelli, che trovano qui le condizioni ottimali per la sosta e la nidificazione.
Appositi itinerari pedonali e ciclabili ti permettono di osservarli nel loro habitat naturale.

A comunicare con il mare aperto, tramite chiuse regolabili, è una fitta trama di canali costeggiati da boschi e zone aperte in cui trovano ideali condizioni di vita numerosi animali.

RISERVA NATURALE FOCE DELL'ISONZO -
ISOLA DELLA CONA. VICINO A  GRADO

Paludi di acqua dolce, ma anche vaste zone umide salate, canneti, boschi e praterie: la Riserva della foce dell’Isonzo è l’habitat ideale per tante specie animali e in particolare per gli uccelli, stanziali e migratori. Non a caso, è stata riconosciuta come la migliore area d’Italia per il birdwatching. Il suo cuore, l’isola della Cona che ospita il centro visite, è uno tra i siti di maggiore interesse didattico, scientifico e naturalistico a livello internazionale.

L’integrità dell’area è garantita da costanti interventi ambientali ed è affidata anche agli stessi animali, come i cavalli Camargue che vivono liberi nella Riserva e contribuiscono a controllare lo sviluppo della vegetazione.

Dalla sua istituzione, nel 1996, la Riserva si è dotata di servizi e strutture per accogliere i visitatori nella parte finale denominata Isola della Cona, visitabile soltanto a piedi muniti del biglietto di ingresso, e di percorsi ciclabili nei dintorni che consentono di raggiungere facilmente punti di grande valore naturalistico quale il Bosco Alberoni.

RISERVA LAGO DI CORNINO - VICINO A  UDINE

La Riserva naturale regionale del lago di Cornino copre una superficie di circa 500 ettari tra i comuni di Forgaria nel Friuli e Trasaghis. L'ampio letto del fiume Tagliamento e le pareti rocciose delle Prealpi Carniche custodiscono un contesto naturalistico di ineffabile bellezza, nel quale da quasi venti anni si sviluppa un progetto internazionale per la conservazione dell'avvoltoio grifone.

Meta ideale per le scolaresche e gli amanti del birdwatching, la Riserva permette di effettuare escursioni guidate attraverso percorsi panoramici. Attraverso i numerosi punti di osservazione puoi ammirare le molteplici specie animali che abitano l'area e, in particolare nelle ore mattutine, il volo dei grifoni. Nell'area adiacente al Centro visite sono inoltre presenti alcune voliere e un terrario.

Da qui partono sentieri semplici e ben segnalati che conducono alla scoperta del lago di Cornino, dalle trasparenti acque color smeraldo, e dell'ambiente fluviale che lo circonda. Per i più allenati esistono numerosi itinerari di trekking, attraverso cui si raggiunge il soprastante altopiano del Monte Prât, da cui si gode di panorami mozzafiato su San Daniele e il Friuli Collinare e dove si stendono gli alloggi tipici dell'Albergo diffuso.

Elbrich Bos

explorefriulivg@gmail.com

Cod. fisc.: BSO LRC 71B64 Z126V

P.IVA: 02921560302

Guide-license nr. 222

©

   © 2017 -2020 Explore Friuli 

The e-mail address will not be published. Required fields are marked with an *

  • tjilpen
  • Facebook Social Icon
  • Instagram

Op alle op de site aanwezige materialen berust auteursrecht. Niets van deze website mag zonder voorafgaande toestemming voor publicatie in overige media gebruikt worden. Het is zonder schriftelijke toestemming niet toegestaan om informatie afkomstig van deze website te kopiëren of te verspreiden in welke vorm dan ook.